I trattamenti fisioterapici che puoi richiedere, sono sia di natura preventiva – quindi volti a evitare interventi chirurgici e a prevenire problemi cronici – sia mirati alla cura di dolori acuti e cronici già in corso, alla riabilitazione post intervento chirurgico e alla riabilitazione sportiva post infortunio.

Consiglio i trattamenti fisioterapici più efficaci – sia manuali sia strumentali – dopo una prima visita di valutazione necessaria per stabilire un percorso di cura e/o riabilitazione.

Terapia Manuale (OMT)

Con la Terapia Manuale Ortopedica – specializzazione della fisioterapia sostenuta da evidenti prove di efficacia clinico-scientifiche – intervengo per trattare disturbi e patologie neuro-muscolo-scheletriche con metodiche che possono prevedere sia tecniche manuali sia esercizi terapeutici.

Ogni paziente rappresenta un caso a sé stante, da valutare attentamente in base allo storico bio-psicosociale.

Tanto per fare esempi pratici, fra i problemi più comuni che si possono trattare con la terapia manuale:

  • fastidiosi dolori alla cervicale che portano spesso alla comparsa del mal di testa o del torcicollo
  • mal di schiena dovuti alla postura scorretta o a movimenti ripetuti nell’arco della giornata
  • dolori muscolari e alle articolazioni inferiori e/o superiori.

Terapia Fisica o Fisioterapia strumentale

Fra i trattamenti fisioterapici più rapidi ed efficaci nella cura di diverse patologie muscolo-scheletriche, utilizzo la terapia fisica strumentale. Tecniche di efficacia dimostrata da studi clinici internazionali che usano strumenti fisici per ridurre dolori, riparare i tessuti danneggiati e stimolare riflessi motori, nervosi e vascolari con l’impiego di calore, elettricità, onde elettromagnetiche e ultrasuoni.

Alcuni dei trattamenti fisioterapici per la cura di problematiche a carico dell’apparato muscolo-scheletrico possono prevedere l’impiego di terapie fisiche come tecarterapia, TENS, laserterapia, ultrasuonoterapia, magnetoterapia, ecc.

È il caso, ad esempio, di quei traumi generici come strappi o stiramenti muscolari, distorsioni, tendiniti, ecchimosi, borsiti, disturbi artrosici, patologie da sovraccarico, e della riabilitazione motoria post intervento chirurgico.

Oltre a non essere invasivi, i vantaggi della terapia fisica sono molteplici:

  • rapido sollievo dal dolore
  • recupero della motilità articolare
  • riduzione dei tempi di recupero.

Tecarterapia

Entriamo nel merito di uno dei trattamenti fisioterapici più diffusi e richiesti – la Tecarterapia anche nota come “diatermia da contatto”. La terapia tecar agisce trasferendo energia ai tessuti danneggiati ed eliminando i dolori articolari con estrema rapidità.

La Tecarterapia cura patologie a carico di spalle, mani, ginocchia, anca e colonna vertebrale. Quindi il suo è un uso trasversale a diverse patologie osteo-articolari. Molto utilizzata per la riabilitazione del paziente sportivo, la Tecarterapia interviene nel trattamento di traumi acuti, patologie croniche, nella riabilitazione post chirurgica e nella prevenzione agli infortuni.

A titolo esemplificativo, la Tecarterapia si dimostra efficace nel trattamento di artrosi, mal di schiena, dolori e contratture muscolari, lesioni tendinee e muscolari, cervicalgie, tendiniti, fasciti, ematomi, edemi, traumi sportivi, fratture, lesioni legamenti crociati, sciatica, lombalgia, lombosciatalgia, borsiti, contratture, ecc.

Gli ambiti di applicazione sono innumerevoli, ma per entrare nel dettaglio puoi chiedermi un consulto immediato e gratuito per sapere come la Tecarterapia può risolvere il tuo problema specifico.

I benefici della Tecarterapia non tardano ad arrivare, anzi sono noti per la loro rapidità:

  • riduzione delle tensioni muscolari
  • riduzione dell’infiammazione
  • aumento del metabolismo
  • integrazione con trattamenti locali che risultano molto più efficaci.

Bendaggi funzionali

Fra i trattamenti fisioterapici a scopo preventivo e riabilitativo puoi usufruire dei bendaggi funzionali, cerotti (bende adesive) applicati sulla pelle che servono per sostenere le strutture legamentose e muscolo-tendinee.

I bendaggi funzionali possono essere applicati per prevenire infortuni e traumi mentre si pratica sport, per il recupero da postumi traumatici e per la riabilitazione, ma anche per trattare queste lesioni, patologie e condizioni articolari:

  • lesioni capsulo-legamentose
  • lesioni muscolo tendinee acute minori
  • patologie microtraumatiche croniche
  • condizioni infiammatorie e degenerative articolari e periarticolari.

Esistono diversi tipi di bendaggi funzionali che hanno anche funzioni diverse. Non entro nel dettaglio per non complicare le cose, altrimenti questa pagina diventerebbe una dissertazione fisioterapica lunga e noiosa.

In questo contesto mi limito a suddividere i bendaggi funzionali secondo questa breve sintesi:

  • bendaggio funzionale compressivo comune nel post trauma per alleviare edema e gonfiori
  • taping (bendaggio stabilizzante)
  • Kinesiotaping per “contenere” i gruppi muscolari coinvolti e migliorare il funzionamento del sistema linfatico e circolatorio.

Per qualsiasi altra necessità relativa a questi trattamenti fisioterapici, puoi contattarmi per condividere il tuo problema e chiedermi un parere.

Riabilitazione post-chirurgica

In seguito a un intervento chirurgico, la riabilitazione post-operatoria rappresenta spesso l’unico modo per alleviare dolori, recuperare forza e resistenza muscolare, movimento delle articolazioni (spalla, ginocchio, anca, caviglia, colonna vertebrale).

Il programma riabilitativo lo definisco in stretta relazione al paziente e alle sue condizioni di salute. Il mio obiettivo punta alla completa ripresa delle normali attività quotidiane altrimenti ostacolate dalle conseguenze post intervento, con questi trattamenti fisioterapici:

  • esercizi di riabilitazione attivi e passivi
  • terapia manuale
  • terapia fisica.

Riabilitazione sportiva post infortunio

Questo è un campo che mi vede particolarmente coinvolto viste le mie collaborazioni con diverse società sportive.
I trattamenti fisioterapici volti alla riabilitazione sportiva post infortunio (frequenti traumi a carico delle fasce muscolari e neurologiche, rotture dei legamenti, tendiniti) poggiano su un insieme di interventi terapeutici per la cura di patologie a carattere traumatico.  

Il mio obiettivo è quello di portare il paziente al recupero completo delle sue funzionalità entro tempi da valutare in relazione alla persona e al tipo di trauma. È bene considerare che i tempi di recupero e i trattamenti fisioterapici dovranno eliminare il dolore ma anche evitare ogni possibile ricaduta o problema futuro di tipo muscolare, osteo-articolare o neurologico.

A questo proposito è fondamentale stabilire una corretta diagnosi e un percorso terapeutico volto alla riabilitazione fisioterapica dell’atleta che vorrà sicuramente tornare “in campo” con prestazioni commisurate alla sua esperienza e ambizione.

Dott. Alessandro Ferrari Dagrada – SF FISIO Studio di Fisioterapia

Contattami per prenotare una prima visita gratuita

    (Potrai cancellarli o chiederne una copia facendo esplicita richiesta a info@sf-fisio.it) (richiesto)

    Close
    Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
    Close
      WhatsApp chat